Fusioni ghisa e prodotti in ghisa fino a 100 tonnellate

4prodotti-nuovafonderia.jpg

Produzione

Fusione ghisa della Nuova Fonderia di Castenedolo

Le ghise hanno alto contenuto in carbonio, di conseguenza bassa temperatura di fusione e bassa duttilità. Il processo di formatura più conveniente è quello per colata. La ghisa è dura, fragile, resiste poco alla trazione e alla flessione, è resistente alla compressione e alla corrosione. Variando la composizione chimica di una ghisa, si possono variare le sue proprietà fisiche e meccaniche. La presenza di elevate quantità di fosforo rende la ghisa molto fluida ma non adatta a pezzi sottoposti ad urti. Il manganese invece conferisce durezza e resistenza. La combinazione tra carbonio e ferro rende dura la ghisa, etc.

 

I fattori fondamentali che determinano la qualità di un prodotto realizzato tramite il processo di fusione ghisa sono: solidificazione del metallo, flusso del metallo nello stampo, trasporto del calore, materiale e caratteristiche dello stampo.

 

La nostra miscela di ghisa viene fusa in forni elettrici. La temperatura e quindi il calore di fusione della ghisa e i forni fusione ghisa sono particolarmente importanti.

 

 

I forni elettrici sono la tipologia di forno più recente ed innovativa nell'ambito della fusione della ghisa. Possono infatti portare e mantenere ad alta temperatura la ghisa. Questo aspetto influenza notevolmente le proprietà meccaniche della ghisa ottenuta, la formazione e grossezza delle lamelle di grafite, la presenza o meno di difetti fusione ghisa.

 

La produzione e fusione ghisa della Nuova Fonderia di Castenedolo avviene presso lo stabilimento aziendale di 280.000 mq (di cui 20.000 mq coperti) che sorge in un’area sita a pochi chilometri da Brescia.

 

La nostra fonderia per la fusione ghisa è composta da: lingottiere, vasche scoria, placche, controplacche, coperchi paniera, colonne di colata, portamaterozze, fondi, volani, in ghisa ematite fino a 100 tonnellate, mentre in ghisa sferoidale si arriva fino a 30 tonnellate.

 

Le anime e le forme in sabbia e resina vengono realizzate grazie alla capacità produttiva di tre mescolatori.
Gli impianti di colata della Nuova Fonderia di Castenedolo, riescono a raggiungere una capacità produttiva annua di 25.000 tonnellate complessive di prodotti in ghisa, con l’ausilio di tre forni elettrici da 50 tonnellate, 65 tonnellate e 22 tonnellate.

 

La fase di colata viene effettuata utilizzando siviere a rovesciamento pneumatico, con capacità che variano dalle 10 tonnellate alle 55 tonnellate.
Le lavorazioni sono prodotte grazie a: 2 torni verticali, 4 alesatrici di cui 2 CNC, 1 seghetto 2000x2000 e 1 sabbiatrice GF da 100 tonnellate.

 

Grazie alla qualità del lavoro svolto in ogni reparto e nelle diverse fasi di produzione e fusioni ghisa che avvengono nei reparti modelleria e anime, impianti di colata e spillatura e nei reparti delle diverse lavorazioni, la fonderia ha ottenuto la Certificazione di qualità EN ISO 9001:2008.

 

Vasca Scoria

In ghisa sferoidale da 12 tonnellate. Le vasche scoria sono utilizzate dalle acciaierie per la raccolta delle scorie liquide.

LINGOTTIERE QUADRE

In ghisa ematite da 6 tonnellate. Le lingottiere quadre sono necessarie per ottenere lingotti di acciaio di sezione quadrata.

Lingottiera poligonale 24 lati

Da 80 tonnellate. Le lingottiere poligonali sono stampi utilizzati dalle acciaierie per produrre lingotti in acciaio di forma poligonale.

PAIOLINE

Recupero acciaio da 3,4 tonnellate. Vaschette per il contenimento di piombo o altri materiali liquefatti e relative scorie.

Colonna

Altezza 5200, da 17 tonnellate. La colonna è una componente del processo metallurgico per introdurre la colata nei lingotti. 

Lingottiera tonda Ø 800

Da 26 tonnellate. Le lingottiere tonde sono utilizzate per la produzione di lingotti in acciaio di sezione circolare.

Placca

Sei vie da 22 tonnellate. L’acciaio fuso passa attraverso la colonna e scorre nei canali della placca per risalire nelle lingottiere.

Lingottiera poligonale 16 lati

Da 33 tonnellate. Le lingottiere con 16 lati sono utilizzate per la produzione di lingotti in acciaio di sezione poligonale.

Lingottiera poligonale 12 lati

Da 17 tonnellate. Le lingottiere con 12 lati sono utilizzate per la produzione di lingotti in acciaio di sezione dodecagonale.

Lingottiera tonda Ø 1200

Da 43 tonnellate. Le lingottiere tonde sono necessarie per produrre lingotti di acciaio di forma rotonda.

Controplacca

Sei fori da 13 tonnellate. Insieme alla placca, la controplacca viene messa sulla base, con la colonna al centro e le lingottiere ai lati.

Fondello

Diametro 3600 da 63 tonnellate. Il fondello è l’elemento su cui poggiano placche, controplacche e la colonna centrale.

Lingottiera ottagonale

Da 15 tonnellate. Le lingottiere ottagonali sono utilizzate per la produzione di lingotti in acciaio poligonali con 8 lati.

Paiola

Scoria da 15 metri cubi da 31 tonnellate. Vasca per la raccolta di scorie liquide per l’industria metallurgica.