Contrazione profonda nel 2020 per le fonderie di ghisa e microfusione, mentre le fonderie di acciaio contengono le perdite. L’output totale dei getti ferrosi nel 2020 si attesta sotto le 900.000 tonnellate, con una flessione del -19.5% e una perdita di oltre 216.000 tonnellate rispetto all’anno precedente. La flessione complessiva del fatturato è stata leggermente più contenuta attestandosi su -16.1%. L’anno 2020 si chiude con perdite contenute per il comparto dei getti di acciaio (-3.1%) rispetto ai cali a doppia cifra sperimentati da tutti gli altri mercati. Infine, il comparto dei getti microfusi è quello che ha avuto un impatto più pesante, con una perdita intorno al -32% dei volumi e -26% circa del fatturato.

ULTIME NEWS

  • Nel 2020 la produzione mondiale di getti è calata.

Nel 2020 la produzione mondiale di getti è calata del 3,8%

5 Maggio 2022|

Benché l’emergenza sanitaria dovuta all’epidemia da Covid-19 abbia avuto un impatto importante su tutti i Paesi, con misure anche molto restrittive di contenimento della pandemia e blocchi delle attività produttive, stando all’ultimo Census mondiale, reso [...]

Buona Pasqua da Nuova Fonderia

14 Aprile 2022|

Informiamo i gentili clienti che lunedì 18 aprile i nostri uffici resteranno chiusi. Le attività riprenderanno regolarmente martedì 19 aprile. Cogliamo l'occasione per augurarvi una Serena Pasqua!

Efficientamento energetico e titoli di efficienza

27 Marzo 2022|

La ricerca della sostenibilità è uno dei punti cardine per ogni azienda che desideri adeguarsi agli standard di efficienza sia per l’utilizzo delle materie prime che per le risorse energetiche. I trend attuali premiano le [...]

Le persone: cuore dei progetti e dell’innovazione

13 Marzo 2022|

Il timore che le macchine possano un giorno sostituire le persone all’interno dell’azienda attraversa tutta la storia dell’innovazione tecnologica dagli albori fino ad oggi.  Osservando il passato, però, è evidente come le persone abbiano sempre [...]

  • allarme per l'esaurimento scorte delle materie prime

Allarme per l’esaurimento scorte delle materie prime

11 Marzo 2022|

L’invasione dell’Ucraina ha accelerato il rincaro dei prezzi delle materie prime, del gas e dell’energia elettrica che fanno da colonna vertebrale al nostro sistema produttivo. Ora il rischio concreto per le fonderie è quello di [...]

Segnali discordanti nel terzo trimestre, ma la crescita continua

20 Febbraio 2022|

Un’indagine congiunturale realizzata dal centro studi di Assofond sul terzo trimestre del 2021 evidenzia come il fatturato delle fonderia cresca ancora, anche se in maniera meno pronunciata rispetto ai primi mesi dell’anno. Il 2% sul [...]

Torna alle news